lunedì 17 aprile 2017

Il periodo più rigoglioso

Ciao a tutti come state? Passata bene la Pasqua? Io personalmente no, non voglio parlarne ma dico solo che se avessi lavorato anche questa Domenica avrei sicuramente passato un fine settimana migliore. Nel giardino invece tutto procede bene, le piante sono rigogliose e quasi tutto fa presupporre un'ottima annata. Il problema però è sempre il solito, quello che negli ultimi due anni ha provocato ansie a tutti quelli che amano coltivare il proprio angolo verde: la scarsità di pioggia.


L'anno sembrava partito bene con piogge regolari anche di una certa importanza ma da più di tre settimane non si vede cadere una goccia. In questi giorni dovrebbe pure arrivare un freddo che di notte si avvicinerà al gelo; speriamo non sia così tragico come prevedono.


Negli ultimi due anni ho concimato le aiuole solamente con trucioli cornei e composto bovino e se l'anno scorso ho notato poco l'effetto sulle piante quest'anno devo ammettere il contrario; le perenni sono rigogliose e le foglie sono, in certi casi, enormi. Anche gli epimedi sembrano aver gradito e per ringraziare hanno donato una fioritura eccezionale.

Epimedium davidii in giallo.
Quelli gialli, come quel davidii spiccano in modo particolare ma sullo sfondo, il Domino e il Night Mistress non sono da meno.

Epimedium 'Domino'
Poco lontano si può godere anche della fioritura dai toni caldi del rubrum.

Epimedium x rubrum
Tra le varietà giapponesi ci sono dei piccoli gioielli come questo che va apprezzato da vicino.

Epimedium 'Miyako'
Sempre in ombra ma sotto al cercis è fiorita ancora in maniera spettacolare l'uvularia che sta in giardino ormai da anni. Il suo portamento attira sempre gli sguardi di tutti.

Uvularia perfoliata
È fiorita anche la prima clematide: l'alpina comperata in un supermercato qualche autunno fa. Ora che è adulta ha finalmente fiorito con generosità.

Clematis alpina
Non molto lontano posso finalmente vedere la fioritura di questi bellissimi narcisi botanici che sono riuscito a trovare l'autunno scorso. Devo dire che pensavo di vederli gracili e radi invece la loro fioritura sta durando molto più di tutti gli altri narcisi del giardino.

Narcissus bulbocodium
Nell'aiuola sotto al ciliegio i bulbi sono ancora i padroni ma pian piano lasceranno il posto alle perenni.

Fothergilla major in piena fioritura bianca.
Vicino a casa cominciano a spiccare le graminacee di bassa statura messe a dimora nel corso degli ultimi anni. Per chi non ha spazio sono il massimo, soprattutto le Hakonechloa che sopportano sia il secco che l'ombra.

Tulipa tarda in fiore.
 Io per oggi vi lascio e auguro a tutti voi un buon periodo di festa e perché no, anche delle buone vacanze per chi ha la fortuna di farle.

Lilium martagon


domenica 2 aprile 2017

Apprezzare l'impegno.

Ciao a tutti, come state? Io non troppo bene; vi è mai capitato di sentirvi molto poco apprezzati malgrado il vostro impegno in tutto quello che fate? È logorante dare il massimo sempre, in ogni situazione, senza mai ricevere alcun segno di apprezzamento. Per fortuna con le piante questo non succede: se tu ci metti la motivazione e la costanza loro ti ripagano con fioriture altrettanto soddisfacenti.

È il caso della Jeffersonia piantata un paio di anni fa. È una perenne che ricorda le anemoni, è di piccolissime dimensioni e sopporta male la siccità e i raggi del sole ma con tanta cura e determinazione fiorisce sempre di più ogni anno. È ancora piccola ma quando era stata piantata le radici misuravano solamente pochi centimetri.

Jeffersonia dubia
Come nella vita però, malgrado l'impegno, non sempre le cose vanno bene e questo è il caso delle fritillarie arancioni che non riescono mai a passare l'inverno. Mi hanno però detto che piantando il bulbo a 90 gradi l'acqua non ristagna e impedisce alla grossa cipolla di marcire. La varietà gialla, al contrario si moltiplica e si ingrandisce ogni anno di più.

Fritillaria imperialis 'Maxima Lutea'
Fiorisce puntuale anche l'euforbia variegata che quest'anno ha subito un po' il freddo invernale. Anche la Fothergilla davanti a lei comincia a farsi notare malgrado passi tutto l'anno al buio sotto al ciliegio.

Fothergilla major
Le piante da frutto sono tutte in fiore ma c'è un'albero in particolare nel giardino che attira gli sguardi di tutti. Si tratta dell'albero di Giudea che quest'anno si è particolarmente messo in mostra con una fioritura abbondante e vistosa.

Cercis canadensis
Qualche metro più in la, anche questo bel ciliegio giapponese partecipa alle fioriture di questa settimana.

Prunus incisa 'Oshidori'
I bulbi continuano a fiorire e soprattutto i narcisi si presentano in molteplici belle varietà.

Narcissus 'Rip Van Winkle'
Narcissus 'Thalia'
Narcissus 'Little Rusky'
Anche i muscari più precoci compaiono nelle aiuole come questi piantati in autunno dal bellissimo color azzurro.

Muscari azureum
Questi sono i più vecchi del giardino e fioriscono con quel curioso ciuffetto bianco sulla cima.

Muscari 'Ocean Magic'
All'ombra prosperano le anemoni blu che erano state piantate molti anni fa. Si moltiplicano facilmente ma purtroppo, siccome perdono la parte aerea in estate, è facile rovinarle piantando perenni o altri bulbi.

Anemone blanda
Vicino a queste belle anemoni fiorisce il primo epimedio, il più precoce di tutti. Dai fiori molto grossi e colorati non ricorda nemmeno una perenne di quel genere.

Epimedium × versicolor 'Discolor'
Sempre all'ombra troviamo il primo corydalis fiorito, quello che ha la foglia vagamente simile ad una felce. Da qualche mese ho scoperto la sua potenza di moltiplicazione infatti nelle vicinanze ci sono centinaia di piantine appena nate da seme.

Corydalis cheilanthifolia
Io per ora scappo ma auguro a voi una buonissima settimana!

Waldsteinia ternata
Puschkinia scilloides var. libanotica

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...